Tecnologia

Informazioni per tutti


  • Come cercare, condividere e ottenere informazioni su contenuti Creative Commons


    E' possibile effettuare la ricerca di contenuti pubblicati sul Web con licenze libere utilizzando Creative Commons Search.

    Per chi è appassionato di musica, Creative Commons ha realizzato, utilizzando il proprio Content Management System ccHost, il sito ccMixter, in cui condividere, scaricare e remixare brani musicali.

    Sono inoltre disponibili dei Plug-in Creative Commons per Web Browser utilizzabili per navigare avendo sempre informazioni dettagliate sui contenuti CC incontrati.



  • Informazioni per gli autori


    • Come marcare le proprie opere correttamente


      E' importante fare in modo che gli altri possano sapere in modo chiaro e semplice quale licenza è associata ad un contenuto. In questa sezione viene descritto nel dettaglio cosa fare, per tutti i principali tipi di contenuti (immagini, testi, musica, video, pagine web, etc.).
      Per chi fosse interessato ai dettagli più tecnici è possibile inoltre approfondirne lo studio in questa sezione.

      Per inserire licenze Creative Commons all'interno di documenti creati con le applicazioni Writer, Impress e Calc della suite open source per ufficio OpenOffice.org, è possibile utilizzare un apposito plugin.

      Per marcare un'opera audiovisiva è possibile utilizzare uno dei loghi contenuti in questa pagina.



    Informazioni per gli sviluppatori


    • Integrare le licenze Creative Commons nelle vostre applicazioni desktop


      E' possibile integrare nelle vostre applicazioni funzionalità relative alle licenze Creative Commons, in modo che possano gestire, creare, o visualizzare i relativi metadati. A tal scopo i principali strumenti sono la libreria liblicense e il tool license tagger, che le utilizza.

      Per gli sviluppatori volenterosi di aiutare la community vi è anche un elenco di idee di applicazioni non ancora realizzate, definito da Creative Commons.


    • Integrare le licenze Creative Commons nei vostri siti Web


      Vi sono strumenti anche per integrare l'utilizzo delle licenze nei vostri siti Web, che siano semplici blog o vere e proprie community basate su user-generated content. Per la selezione delle licenze in modo interattivo è disponibile l'applet LicenseChooser.js.

      Per i blogger che utilizzano la piattaforma WordPress esiste il plugin WpLicense, specifico per l'inserimento di licenze Creative Commons.

      Per una completa comprensione delle tecnologie, proprie del Semantic Web, utilizzate per la definizione dei metadati Creative Commons è inoltre utile conoscere il modello di rappresentazione e la relativa sintassi utilizzati, ovvero la raccomandazione W3C RDFa, utilizzato per implementare il Creative Commons Rights Expression Language (ccREL).

      Creative Commons ha inoltre sviluppato un proprio Content Management System chiamato ccHost. Questo software è open source ed è rilasciato con licenza GPL.

    Informazioni dettagliate possono essere reperite nella sezione Developers del wiki di Creative Commons.